LA PROMOZIONE TURISTICA TOSCANA

by · 20 agosto 2010 · Categoria: Provincia 

Summit tra amministratori in Versilia per discutere la proposta del presidente della Regione, Enrico Rossi, di destinare tutte le attività di promozione turistica all’agenzia regionale “Toscana Promozione”, lasciando alle Apt la gestione dei punti informazione.

L’incontro, convocato dal vice presidente e assessore al turismo della Provincia di Lucca, Patrizio Petrucci, presso il Centro Congressi “Principe di Piemonte”, ha avuto lo scopo di discutere sulle strategie per il turismo locale, dopo i tagli definiti dal Governo. La risposta potrebbe essere una modifica della normativa attuale, capace di dare maggiore potere e più ampia rappresentanza al Comitato Turistico di indirizzo, che attualmente è un organo consultivo ed è partecipato dall’amministrazione provinciale, da quelle comunali e dalla Camera di Commercio.

“Siamo consapevoli – dichiara Petrucci – della necessità di dover ridurre le risorse anche al settore turismo. Per questo l’Amministrazione provinciale e i Sindaci hanno voluto confrontarsi per capire come razionalizzare ed ottimizzare le spese con formule di maggiore sinergia, dalla produzione dei materiali informativi alla valorizzazione unitaria degli eventi culturali. In attesa di capire come potrà attuarsi la proposta del presidente Rossi, è stata espressa in materia unitaria perplessità sull’ipotesi di far accentrare il marketing di destinazione su ‘Toscana Promozione’. Temiamo che in questo modo vengano sacrificate le capacità dei territori di anticipare le stesse tendenze dei mercati. Ne è un esempio la promozione portata avanti dall’Apt Versilia dal 2000, insieme all’Enit, per il mercato russo, oppure tutte le iniziative organizzate in Europa per il 150° anniversario di Giacomo Puccini che hanno favorito nuovi arrivi”.

La Provincia di Lucca si confronterà sul tema, all’interno dell’Upi, con le altre Province toscane, per poi arrivare a costituire un tavolo con la stessa Regione.
Il vicepresidente Petrucci ha preso l’impegno di convocare un ulteriore incontro con le amministrazioni comunali e con la Camera di Commercio in rappresentanza delle categorie economiche; ha annunciato, inoltre, un workshop a fine settembre sulle strategie da intraprendere per il turismo della Versilia.

All’incontro, oltre a Petrucci e al direttore dell’Apt Versilia Massimo Lucchesi, hanno partecipato il presidente della Camera di Commercio, Claudio Guerrieri, i sindaci Ettore Neri (Seravezza), Umberto Buratti (Forte dei Marmi), e gli assessori al turismo Claudia Bonuccelli (Camaiore), Nicodemo Pistoia (Viareggio), Federico Pierucci (Massarosa), rappresentanti dei Comuni di Pietrasanta e di Stazzema.

Share |

Commenti

2 Commenti all'articolo LA PROMOZIONE TURISTICA TOSCANA

  1. Giacomo Bezzi
    in data ven, 20 ago 2010 ore: 11:16
  2. ……così finirà che le zone non fiorentine (Versilia, Lucchesia, Lunigiana, Marenna, etc.)finiranno nella spazzatura a favore di Scandicci, Calenzano, etc.

  3. ambra sargentini
    in data dom, 10 ott 2010 ore: 16:44
  4. In quest’incontro con Enrico Rossi i sindaci Versiliesi si sono ben guardati bene di appoggiare l’operato dell’Apt Versilia, infatti i ns Comuni “cercano” l’Apt solo quando ne hanno bisogno, magari per chiedere finanziamenti, consulenze e aiuto su progetti sul territorio, traduzioni in lingua, ecc, ecc, non disponendo di queste professionalità al loro interno! Il sindaco di Forte dei Marmi ha addirittura auspicato la soppressione delle Apt, essendosi dotato addirittura di un consulente e direttore marketing esterno!!
    La politica regionale è stata fino ad ora quanto mai ambigua sulla promozione turistica e la legge 42 parlava chiaro: gli unici enti preposti alla promozione erano proprio le Apt, mentre la Regione ha continuato per anni a foraggiare con denaro i vari Uffici Turismo dei Comuni e Province, frazionando inutilmente denari pubblici a destra e sinistra nei vari Enti, sottraendo risorse alle Apt.
    Nonostante i magri bilanci, l’Apt Versilia è sempre stata quella che si è più distinta rispetto alle Apt in Toscana, per il numero e qualità di attività di promozione in Italia che all’estero (fiere, educational tour, workshop, eventi, pubblicità su stampa) e la prima e l’unica fino a poco tempo fa ad avere utilizzato la pubblicità online attraverso i social media come Facebook, Youtube, Twitter, ecc ecc. Le professionalità dell’Apt Versilia includono gran parte del personale che conosce almeno 3 lingue con esperienze di lungo raggio per il marketing, promozione turistica e fortissima conoscenza e radicamento del territorio Versiliese, tema sulla quale Toscana Promozione non si è mai dimostrata all’altezza.
    La questione che più sconcerta è che si tratti solo di tagli, non avendo dietro un reale progetto per la promozione in Versilia. Inoltre ho saputo che la Regione non finanzierà più nemmeno il Progetto Costa Toscana e pertanto vorrei sapere come sarà pubblicizzata la costa, visto che l’interno della Toscana è già ampiamente conosciuto….

Che cosa ne pensi?! Lascia un commento!

Attenzione: Questo è uno spazio aperto, a disposizione di tutti. I commenti vengono inseriti direttamente, ma la Redazione potra' in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare quelli che utilizzano un linguaggio offensivo, contengono turpiloquio, sono razzisti o sessisti o che abbiano un contenuto che costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.). In ogni caso Viareggiok non potra' essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Personalizzazione profilo

Per personalizzare il tuo profilo utente registrati al sito: Gravatar e carica una immagine. Questa sarà automaticamente visibile accanto ai tuoi commenti. Perchè il servizio funzioni occorre che l'email utilizzata per la registrazione su Gravatar sia la stessa inserita nel campo "Indirizzo Email" sottostante.

Per lasciare un commento è necessario effettuare l'accesso al sito.